Testo scorrevole

Paolo Pirani scrive su Twitter: Il Pil rischia di perdere un altro 0,2% rispetto al precedente trimestre.Un segno di ulteriore di involuzione nel contesto in cui l'economia e' ferma. Secondo questa nostra previsione nel terzo trimestre il Paese potrebbe entrare n una condizione di recessione tecnica. Preoccupati
Eni; Pirani (Uiltec):
Eni; Pirani (Uiltec): "Noi vogliamo rinnovare il contratto. Il 4 luglio sciopero generale degli addetti del settore Energia-Petrolio"
Il giudizio di Paolo Pirani su intesa Luxottica firmata ieri
Il giudizio di Paolo Pirani su intesa Luxottica firmata ieri
La Uiltec e l'Amref insieme per l'Africa
La Uiltec e l'Amref insieme per l'Africa
Pil; Pirani (Uiltec): “Senza una coerente politica industriale non si va lontano”
Pil; Pirani (Uiltec): “Senza una coerente politica industriale non si va lontano”

Varata l'ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL Unionchimica-Confapi 2019-2022

9 marzo 2019
Interessati oltre 56 mila lavoratori di circa 3800 piccole e medie imprese dei settori chimica, concia, plastica e gomma, ceramica, vetro e abrasivi

Nel pomeriggio di oggi, 8 marzo, tra Unionchimica-Confapi e i rappresentanti sindacali di Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil, è stata raggiunta l'intesa a Roma per l'ipotesi di accordo sul rinnovo del contratto 2019-2022 delle piccole e medie imprese dei settori accorpati chimica, concia, plastica e gomma, abrasivi, ceramica e vetro (oltre 55.000 i lavoratori interessati dipendenti da circa 3800 piccole e medie imprese), scaduto il 31 dicembre 2018. 
L'ipotesi di accordo così sottoscritta – che sarà sottoposta alle assemblee dei lavoratori per l'approvazione – prevede un aumento medio sui minimi di 83 euro per il gomma-plastica; 95 euro per il chimico-concia; 80 euro per ceramica, vetro e abrasivi, tutti settori questi definiti in piattaforma, distribuito in quattro tranche: 1° maggio 2019; 1° maggio 2020; 1° settembre 2021; 1° ottobre 2022.
Nota importante – rilevano i sindacati –, è il superamento delle verifiche degli scostamenti inflativi, saranno per tanto garantiti il saldo degli aumenti (ex ante) e i vari montanti.
Per le imprese che non fanno contrattazione di 2° livello, l'intesa prevede l’incremento del 4% sull’elemento perequativo.
Sul capitolo del welfare contrattuale, per quanto riguarda la assistenza sanitaria (ENFEA SALUTE) sono previsti 10 euro (dal 1° gennaio 2019) a totale carico delle aziende. Sulla previdenza complementare (Fondapi) è previsto un incremento dal 1° gennaio 2021 dello 0,1% sempre a carico dell’azienda.
Soddisfatti i sindacati, sul piano delle normative, per la costituzione del delegato alla formazione (in aziende con almeno 100 dipendenti e con Rsu composta da tre delegati) “…in possesso di adeguate competenze per la condivisione dei piani formativi aziendali…”, e per l’estensione dei permessi non retribuiti per la “malattia dei figli” di età compresa tra i 3 e i 12 anni fino ad un massimo di 8 giorni. 
Infine, sarà definito un avviso comune a sostegno della lotta contro violenza di genere negli ambienti di lavoro, e saranno inoltre definite linee guida su banca ore solidale e lavoro agile.
Roma, 8 marzo 2019

Previdenza sanitaria integrativa

Previdenza complementare

UILTEC - Via Po, 162 – 00198 – Roma
Tel. (+39) 06.88.81.15.00
Fax (+39) 06.86.32.19.05
Email: segreteria.nazionale@uiltec.it
Pec: uiltecnazionale@pec.uiltec.it

uiltec mail

Social Network