Testo scorrevole

Paolo Pirani scrive su Twitter: “Bene il ritrovato dialogo con l’Europa. Ora investimenti a favore dell’industria, riduzione del cuneo fiscale per i lavoratori, salvaguardia dei contratti nazionali”
Con noi per ripartire sicuri
Con noi per ripartire sicuri
Covid-19 - Comunicati, circolari ed aggiornamenti
Covid-19 - Comunicati, circolari ed aggiornamenti
Dai. Aiuta chi ci aiuta
Dai. Aiuta chi ci aiuta
Uiltec e Amref: Azionista della Salute
Uiltec e Amref: Azionista della Salute

Uiltec: I nostri giovani, il nostro futuro

febbraio 2020
Nella giornata del 30 gennaio, presso la UILTEC Nazionale, c’è stata una riunione di giovani sindacalisti provenienti da tutta Italia. L’incontro è parte dell’iniziativa “Together at work” promossa da IndustriALL Europe; c’è stato un confronto relativo al ruolo della contrattazione collettiva, considerata uno strumento strategico per migliorare le condizioni di lavoro delle giovani generazioni.

Il confronto ha evidenziato che la situazione occupazionale giovanile italiana è preoccupante: il tasso di disoccupazione è in costante crescita e molti giovani hanno contratti di lavoro a tempo determinato o part time.
I giovani italiani non hanno garanzie che tutelano uno stile di vita dignitoso. Questo rappresenta un ostacolo per la realizzazione del loro futuro.
Attraverso la condivisione di diverse esperienze territoriali, è emerso che la contrattazione collettiva assume un ruolo centrale per garantire giuste condizioni economiche e sociali, all’interno di un quadro normativo italiano incapace di dare risposte a questo problema.
Nei tanti contratti collettivi firmati dalla nostra organizzazione sindacale sono previste misure che favoriscono l’occupazione giovanile, con particolare attenzione al tema della formazione: fattore importante per le competenze dei giovani lavoratori in relazione ai cambiamenti e alle trasformazioni del settore industriale, dalla rivoluzione tecnologica e digitale di Industria 4.0.
La contrattazione collettiva deve divenire fattore di inclusione sociale dei giovani lavoratori e delle nuove generazioni. Le organizzazioni sindacali, devono essere protagonisti di idee e proposte per il futuro.

On the day of 30 January, at UILTEC National, there was a meeting of young trade unionists from all over Italy. The meeting is part of the "Together at work" initiative promoted by IndustriALL Europe; there has been a discussion about the role of collective bargaining, considered a strategic tool to improve the working conditions of the younger generation.
The comparison showed that the Italian youth employment situation is worrying: the unemployment rate is constantly increasing and many young people have fixed-term or part-time employment contracts.
Young Italians have no guarantees that protect a dignified lifestyle. This is an obstacle to the realization of their future.
Through the sharing of different experiences emerged that collective bargaining plays a central role to guarantee just economic and social conditions, within an Italian regulatory framework unable to give answers for this problem.
In the many collective agreements signed by our trade union organisation, there are measures to promote youth employment, with particular attention to the theme of training, important element for the skills of young workers in relation to the changes and transformations of the industrial sector, by the technological and digital revolution of Industry 4.0.
Collective bargaining must become a factor of social inclusion for young workers and for new generations. Trade unions must be protagonists and promoters of ideas and proposals for the future.
Guarda il video

Previdenza sanitaria integrativa

Previdenza complementare

UILTEC - Via Po, 162 – 00198 – Roma
Tel. (+39) 06.88.81.15.00
Fax (+39) 06.86.32.19.05
Email: segreteria.nazionale@uiltec.it
Pec: uiltecnazionale@pec.uiltec.it

uiltec mail

Social Network